Segnalazione: “Veleno – Klimt tra eros e mistero” (Massimo Gianquitto)

In quell’ultimo giorno del 1907, Gustav ed Emilie avrebbero festeggiato il Capodanno dai Bloch-Bauer, insieme a tanti altri amici, nel Palazzo in Elisabethstrasse 18, nel I distretto di Vienna. Non si sarebbe trattato di un cerimonioso e formale festeggiamento di fine d’anno, una di quelle interminabili cene, anche piuttosto noiose, bensì di un ballo in maschera, in cui gli ospiti avrebbero dovuto presentarsi in costume celando la loro identità o forse rivelando quella vera, intima e privata […].
Vestita con un abito color zaffiro, scomposto, sciolto, semiaperto, in cui le forme sinuose del suo corpo apparivano in tutta la loro maestosa bellezza, Emilie quella notte era non la donna solita, fiera e austera, bensì un’etera […]. Gustav, in abito nero, sacerdotale, sembrava pronto a celebrare un rito di purificazione, al quale prima di ogni altra vittima doveva sottoporre se stesso. Una mascherina anch’essa nera copriva gli occhi ma non celava il suo mento irsuto, e un originale copricapo con decori e pendagli completava il suo costume.

I lettori di questo libro saranno invitati ad accomodarsi nello scompartimento di un treno che viaggia a ritroso nel tempo diretto a Vienna nel 1907, e vivere insieme all’artista Gustav Klimt una singolare esperienza: entrare nel vivo della Secessione viennese, ma anche nella vita privata del grande pittore, vero ed esclusivo cammeo, da custodire gelosamente, incontrando assieme a lui la cerchia di intellettuali e artisti che lo hanno accompagnato in quella luminosa, ma altrettanto tragica stagione. [Dall’Introduzione]

SINOSSI

Passione e mistero nella Vienna dei primi del Novecento.

Vienna, 1907. Un evento drammatico sconvolge la vita del grande artista Gustav Klimt, già al centro di numerose polemiche per la spregiudicatezza delle sue relazioni e l’originalità della sua pittura. Il corpo senza vita di una delle sue modelle giace in una pozza di sangue al centro dello studio di posa che utilizza abitualmente. Come è morta la giovane donna? Chi l’ha uccisa? La gelosia di un marito umiliato o i veleni di una città in bilico tra tradizione e innovazione?
Per risolvere il mistero e salvare la libertà del suo amico e amante Emilie Flöge, giovane e affascinante proprietaria della casa di moda più famosa di Vienna, si improvvisa investigatore, mettendo in gioco le sue conoscenze, la sua reputazione e soprattutto se stessa, alla ricerca di una scomoda verità.
Un giallo ricco di colpi di scena che si snoda nelle strade di una città poco raccontata, tra incontri di intellettuali e artisti in piena esplosione creativa, pettegolezzi confidati nel chiuso delle mura di un elegante atelier, fughe in campagna e balli in maschera, aspirazioni inconfessabili e cruda realtà.

Leggi un’anteprima del testo qui.

QUALCHE PAROLA SULL’AUTORE

Massimo Gianquitto, nato a Milano nel 1965, è laureato in architettura presso il Politecnico di Milano. Si dedica allo studio e all’approfondimento di temi legati all’arte, design e architettura. Insegna dal 2010 Arte contemporanea presso l’Istituto Europeo di Design di Milano. In relazione alla sua attività di docente ha pubblicato In cammino nell’arte. Dal 1750 ad oggi (2012), e ha ideato la collana Earth, dedicata all’Arte contemporanea, immaginata come una bussola per potersi orientare nel mare magnum delle arti e dei suoi linguaggi. Dal 2019 ha dato avvio ad alcuni progetti artistici, come i laboratori creativi tenuti presso le scuole superiori da artisti della Street Art, avviando inoltre l’organizzazione di mostre in luoghi non convenzionali come fabbriche e uffici. Collabora con il gruppo editoriale Design Diffusion Network, che comprende undici testate giornalistiche dedicate all’informazione e cultura del progetto e del design in Italia e in tutto il mondo. Nel 2002 ha preso parte alla costituzione di Level Office Landscape, nuovo marchio nel settore dell’arredamento e del design per ufficio, ambito nel quale ha maturato una competenza internazionale, senza mai cessare di immaginare i nuovi scenari del futuro.

PER SAPERNE DI PIÙ

Titolo: Veleno – Klimt tra eros e mistero
Autore: Massimo Gianquitto
Genere: Giallo – Romanzo storico
Editore: Graphofeel
Lunghezza: 254 pagine
Prezzo: 19 euro
Per acquistarlo: clicca qui
Disponibile anche in eBook: clicca qui

La “Breve storia dell’alchimia” da conoscere

Cos’è l’alchimia? Quando è nata? Quali sono i principali elementi che la descrivono? Chi ne ha costituito la storia?

Per rispondere a queste domande – e anche per immergersi in un tema piuttosto enigmatico e affascinante – non bisogna farsi sfuggire Breve storia dell’alchimia, un saggio scritto dallo studioso Stefano Valente e pensato soprattutto per chi è interessato ad approfondire la disciplina alchemica nelle sue accezioni storiche, sociali e culturali. Questo testo è un perfetto vademecum per chiunque voglia addentrarsi in un fenomeno piuttosto dibattuto ancora oggi, a distanza di  diversi secoli: “limitarsi a una serie di liste, di elenchi – seppure motivati con fondati criteri – finirebbe per trasmettere un messaggio anch’esso evanescente, a tratti forse descrittivo, ma circoscritto alla mera enumerazione”, da qui la necessità di parlarne in maniera documentata (ma tutt’altro che noiosa).

Alcuni l’hanno considerata una vera e propria scienza, altri una pratica incomprensibile e da tacciare; la verità è che dietro l’alchimia si staglia un mondo molto più complesso e intrigante del semplice processo di trasformare metalli vili in oro. Ha affascinato personaggi più o meno illustri e ha attraversato secoli, tant’è che se ne parla ancora oggi attraverso libri e approfondimenti culturali di vario genere. Stefano Valente – glottologo, lusitanista e studioso delle lingue e letterature ibero-romanze – racchiude in un centinaio di pagine la storia di un fenomeno che dalle sue origini arabe si è poi esteso fino all’Occidente (perfino in Italia, a Roma), passando per epoche intense quali il Medioevo, il Rinascimento e l’Illuminismo. Nei dodici capitoli che compongono il libriccino vengono citate diverse personalità: Ermete Trismegisto, Marsilio Ficino, Nicolas Flamel, Pico della Mirandola, Cornelio Agrippa, Paracelso, la regina Cristina di Svezia, Giuseppe Francesco Borri, Athanasius Kircher, Isaac Newton, Carl Gustav Jung; tutti nomi che vengono sbrogliati, pagina dopo pagina, in ricchi riferimenti alla storia, alla mitologia e perfino alla letteratura.

Dèi, simboli, rituali, tradizioni. Icone, geroglifici, visioni, rivelazioni, segreti. E negromanti, medici, chimici, astrologi, fisiognomici, chiromanti. Cialtroni e profeti, frodatori e nuovi messia, eruditi e avventurieri. Sovrani assillati dalla ricerca della verità e collezionisti d’ogni sorta di stramberia.Sacerdoti ed eretici, filosofi e santoni, sette occultee confraternite inarrivabili. E biblioteche, pagine enigmatiche, predizioni, falsi oracoli; laboratorî, antri sotterranei, “stillerie”, alambicchi e fornelli.

Nessuna paura. È un testo adatto sia a chi mastica già qualche nozione sul tema sia ai neofiti: il linguaggio, pur essendo molto pertinente, è estremamente facile da comprendere (merito anche delle “note” – in stile brain storming – che occupano la fine di ogni capitolo e che indirizzano i concetti espressi per mezzo di parole chiave). Sulla scia degli “intrugli” alchemici fatti di strani accostamenti e inedite sensazioni, questa storia – tutt’altro che breve ed estremamente condensata – è un’amalgama che sfrutta alcune delle prerogative (già conosciute dall’Ulisse omerico e poi dalla rivisitazione dantesca) più antiche dell’uomo: l’intelligenza dettata dall’insaziabile sete di sapere e la curiosità di spingersi ben oltre ai limiti imposti della natura. Se, come recita un famoso detto orientale, “anche un lungo viaggio deve pur cominciare con un passo”, Breve storia dell’alchimia è un percorso a tappe assolutamente consigliato qualora si voglia instaurare una prima confidenza con un’arte dalle molteplici sfaccettature (e per cui è stato scritto anche molto altro, come delinea la copiosa bibliografia a fine testo).

Vuoi leggere Breve storia dell’alchimia? Clicca qui