Benvenuto

Non spaventarti.
Nessun O’Brien comincerà a torturarti in una stanza accecante che ha fatto di 1984 una delle storie distopiche più celebri e inquietanti. Nè tantomeno sperimenterai la perdita identitaria più profonda come è capitato a Winston Smith. Sei solo approdato tra le pagine del mio romanzo preferito e in uno spazio in cui saranno proprio i libri i principali protagonisti.

Per leggere tutti gli articoli pubblicati puoi cliccare qui. Oppure tentare qualche “incontro fortunato” scrivendo nella barra di ricerca.

“Ci incontreremo là dove non c’è tenebra” aveva detto. Winston non sapeva che cosa significassero quelle parole, sapeva solo che si sarebbero avverate.

Il blog non ti basta? Allora non perderti anche i miei consigli di lettura in pochi caratteri su Twitter e le foto in Instagram. Sei un appassionato di gadget a tema libri? Visita il mio shop La Bottega 101: troverai tanti oggetti fatti a mano (e non solo).


Unisciti ad altri 4.123 follower