Ci incontreremo là dove non c’è tenebra

Per prima cosa: non spaventarti. Nessun O’Brien comincerà a torturarti in una stanza accecante che ha fatto di 1984 una delle storie distopiche più celebri e inquietanti. Nè tantomeno sperimenterai la perdita identitaria più profonda come è capitato a Winston Smith. Sei solo approdato tra le pagine del mio romanzo preferito e in uno spazio in cui saranno proprio i libri i principali protagonisti.

  • È tornata “La coperta del lettore”

    Nuntio vobis gaudium magnum: è tornata la coperta del lettore, l’accessorio più desiderato dagli amanti dei libri per sopravvivere alle fredde giornate invernali e per godersi un momento di relax. Quest’anno, i tre grandi romanzi scelti per la promozione – nonché bestseller della collana Universale Economica Feltrinelli – sono ispirati alle copertine di Orgoglio e…

    Non solo libri: alcune idee regalo per chi ama leggere

    Il periodo delle festività natalizie è da sempre considerato il più suggestivo di tutti. Sulla scia dell’avaro Scrooge che riesce a redimere il suo animo arido in A Christmas Carol, il Natale conduce le persone verso la bontà, l’altruismo e la generosità. C’è chi si muove con largo anticipo per i regali e chi invece,…

    Segnalazione: “Storia di un fantasma giovane” (Dario Rainoni)

    Mi chiamo Michele Re, ho ventisette o ventinove anni e nonsono matto. Dico “ventisette o ventinove” perché dipende dacome voi vorrete contarli. Dico che non sono matto perchécerte cose è meglio specificarle subito.I miei amici mi chiamano Mike o Miche, Mikedaking in rete.Sono alto un metro e settantanove centimetri precisi e pesouna settantina di chili,…


  • Charles Dickens

    Charles Dickens, secondo di otto figli, nasce il 7 febbraio 1812 a Laudport, nei pressi di Portsmouth, in Inghilterra, da John Dickens e Elisabeth Barrow. Anche a causa di una salute piuttosto cagionevole, Charles si dedica già in tenera età alla lettura solitaria di libri e testi che alimentano la sua fantasia e delineano anche…


  • Segnalazione: “Il medaglione del tempo” (Valentina Dada Villani)

    Madama Frida de la Cruz era un’insolita signora, piuttosto originale e altrettanto spumeggiante: benché fosse una maga d’altri tempi, era altresì una donna molto moderna e non disdegnava affatto il “mondo dei normali”, da lei così definito, dove spesso vi si recava alla ricerca di oggetti ed abiti stravaganti e sberluccicanti da lei tanto adorati.…

    Pomodori imbottiti leggendo Victor Hugo

    Ingredienti (per 2 persone) 200 g di cous cous precotto Acqua (o brodo vegetale) 4 pomodori di medie dimensioni Sale e pepe q.b. Olio e.v.o. Qualche foglia di basilico Preparazione Per prima cosa occuparsi della pulizia dei pomodori: tagliarli a un centimetro dal picciolo e poi svuotarli aiutandosi con un cucchiaio. Non buttare la polpa,…

    Gunkan al salmone leggendo Italo Calvino

    Ingredienti (per 10-15 involtini)1 cetriolo 150 g di salmone affumicato a fette 70 g di formaggio spalmabile Qualche ciuffo di erba cipollina Qualche foglia di menta Pepe rosa q.b Sale q.b. Preparazione Affettare finemente il cetriolo nella sua lunghezza (meglio se con una affettatrice o uno strumento apposito) e disporre le strisce ottenute su della…


  • In estate, il Nero (Press) sta bene su tutto

    Storie horror, grottesche e cariche di mistero. No, non siamo ad Halloween. Queste sono tre letture per chi non dà una stagione al piacere del brivido e ama stare con il fiato sospeso pure in estate. Grazie a Nero Press Edizioni. Peggio della goccia cinese che cade in maniera subdola e irritante sulla fronte della…

    Friselle condite leggendo Primo Levi

    Ingredienti (per 4 persone)4 friselle 3 pomodori ramati maturi 4 filetti d’acciuga 1 cetriolo Qualche foglia di basilico Stracciatella di burrata (a piacere) Acqua q.b. Sale q.b. Olio e.v.o. PreparazionePrendere le friselle (io ho scelto quelle integrali) e romperle a pezzi (meglio ancora se si hanno delle friselle già rotte e di cui non si…

    Pier Paolo Pasolini

    Pier Paolo Pasolini è nato a Bologna il 5 marzo del 1922 ed era figlio di un ufficiale di cui ha seguito, nell’infanzia, gli spostamenti in diverse città; con la madre invece trascorreva le estati nel paese natale, Casarsa in Friuli, dove si è rifugiato anche durante la guerra e tutt’oggi è sepolto. Lì ha…


  • Segnalazione: “Veleno – Klimt tra eros e mistero” (Massimo Gianquitto)

    In quell’ultimo giorno del 1907, Gustav ed Emilie avrebbero festeggiato il Capodanno dai Bloch-Bauer, insieme a tanti altri amici, nel Palazzo in Elisabethstrasse 18, nel I distretto di Vienna. Non si sarebbe trattato di un cerimonioso e formale festeggiamento di fine d’anno, una di quelle interminabili cene, anche piuttosto noiose, bensì di un ballo in…


Una citazione

Leggere le aprì tutti quegli orizzonti romanzeschi di cui ignorava l’esistenza: finora aveva amato col sangue e coi nervi, ora cominciò ad amare con il cervello.

Seguimi anche su

Iscriviti Alla Mia Newsletter

Inserisci la tua mail per rimanere aggiornato sugli ultimi contenuti pubblicati

Unisciti ad altri 4.500 follower